Saliamo sui campanili!

PUBBLICATO IN DATA

16 Novembre 2022

NUMERO DI LETTORI

42

Scuola di turismo rurale

NOTIZIE PER CATEGORIE

eBook "Piccole Patrie"

Profili professionali

Board nazionale degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie
CONDIVIDI

Intense giornate di lavori, di studio e di incontri fertili per rilanciare, se possibile ancora più efficacemente ed autorevolmente, la visione di un Paese che riparte dalle proprie plurali identità, dai territori, dai campanili, dalle «piccole patrie» e dalle forme più straordinarie di viaggio – a piedi, in bicicletta, in canoa, a vela, a cavallo, con la mobilità elettrica… – per acquisire consapevolezza, rinnovare un patto per le aree interne e recuperare competitività.

«Saliamo sui campanili!»: è questo l’invito rivolto alle centinaia di persone presenti in Campidoglio nelle diverse sessioni del meeting All Routes lead to Rome dal presidente di UNPLI Lazio (già presidente nazionale) Claudio Nardocci. «Le Pro Loco sono nate spontaneamente, dal basso, per testimoniare la straordinaria capacità delle comunità locali di generare cose belle all’ombra dei campanili – ha spiegato nel decennale del riconoscimento UNESCO per il ruolo fondamentale svolto dalle oltre 6.000 associazioni locali associate per la salvaguardia del patrimonio immateriale – ma da qualche tempo ormai sappiamo di dover salire sui campanili per non limitare lo sguardo e abbracciare tutta la bellezza che ci circonda in una logica di rete».

Un concetto che si sposa magnificamente con il tema generale della VII edizione del meeting, dedicata alle montagne e alle aree interne, che ha offerto al presidente SIMTUR – Federico Massimo Ceschin – l’occasione per annunciare il Manifesto per il turismo rurale: un documento già ampiamente condiviso da numerose sigle e associazioni nazionali per proporre nei territori una “filiera corta dell’accoglienza“ che costituisca “il terzo pilastro del turismo italiano” insieme ai due prodotti più noti e celebrati del balneare e delle città d’arte.

Dopo il successo della IV edizione del Forum nazionale del turismo fluviale, svoltosi sabato 12 novembre presso Regione Lazio, le 3 giornate di lavori in Campidoglio hanno visto la presentazione del catalogo formativo SIMTUR – in particolare del nuovo “Master Borghi” assieme all’Accademia Creativa Turismo -, la “Libreria del Meeting” con gli autori e gli editori che maggiormente si sono contraddistinti nell’ultimo anno nella produzione di testi e ricerche relative alla mobilità e al turismo sostenibile (coordinata da Carmen Bizzarri), nonché la Board degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie (coordinata da Monia Franceschini).

Libreria del Meeting 2022

La partecipazione di progetti del Ministero della Cultura, di Regione Toscana, delle DMO della Regione Lazio – in particolare Valle dell’Aniene e Monti Simbruini – di numerosi GAL e Amministrazioni locali, il meeting si conferma straordinario momento di sintesi e di incontro tra le migliori prassi per rilanciare periodicamente motivi di connessione tra le diverse aree del Paese, anche in vista delle nuove misure del Pnrr e del nuovo settennato di programmazione comunitaria.

Prima di dare appuntamento alla fase finale della manifestazione, che si terrà sabato 19 e domenica 20 a Frascati, nei Castelli Romani con il III Congresso nazionale delle «piccole patrie», il comitato scientifico SIMTUR e la Board nazionale degli Itinerari hanno inteso conferire le consuete menzioni speciali: “Great places to Walk al Cammino di San Nicola nel Sannio e “Great Places to Bike al sistema delle Ciclovie dei Parchi della Regione Calabria, grazie al lavoro straordinario di Destinazione Sila.

Non solo terra e ruralità, in Campidoglio anche la firma dell’intesa tra SIMTUR e Generazione Mare, la nuova associazione di professionisti per la salvaguardia degli ecosistemi marini e delle coste italiane. «Intendiamo garantire la piena ed effettiva partecipazione e pari opportunità di leadership a tutti i livelli del processo decisionale nella vita politica, economica e pubblica, per il lavoro femminile nel settore mare, in piena sintonia con gli obiettivi dell’Agenda 2030 e dell’Unione Europea. Da questo punto di vista sappiamo di trovare in SIMTUR una perfetta sintonia», ha dichiarato la presidente Daniela Addis.

Claudio Nardocci, Daniela Addis e Federico Massimo Ceschin

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone “Mi piace” è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce “Segui“.

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E’ sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno…

notizie connesse…