Se stai cercando aspetti normativi e prassi di riferimento…

base delle conoscenze

Identità dei professionisti nella “nuova normalità”.

Cosa sono le professioni? E chi le può esercitare?

Mobility Manager

Scopri il Registro SIMTUR

ENTRA NEL REGISTRO

Cosa significa essere professionista (e come si diventa) 

La classificazione ufficiale delle professioni promossa da Istat (CP2011) è entrata in vigore l’1 gennaio 2011 recependo le novità introdotte dalla International Standard Classification of Occupations (ISCO).

Tale classificazione fornisce uno strumento per ricondurre tutte le professioni esistenti nel mercato del lavoro all’interno di un numero limitato di raggruppamenti professionali, da utilizzare per comunicare, diffondere e scambiare dati statistici e amministrativi sulle professioni, comparabili a livello internazionale.

Senza velleità di essere inteso come strumento di regolamentazione delle professioni, queste sono definite come “un insieme di attività lavorative concretamente svolte da un individuo, che richiamano conoscenze, competenze, identità e statuti propri”.

Le professioni non regolamentate

I profili del Registro SIMTUR si riferiscono a professioni molto innovative e “non regolamentate” che, nel quadro normativo vigente, non richiedono specifici requisiti formali e possono poten-zialmente essere svolte da chiunque.
Tali professioni sono esercitate ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n. 22 del 26-1-2013) che prevede – fra le altre cose – la costituzione di associazioni che possono prevedere “specifici requisiti per l’iscrizione” e rilasciare “attestazioni di conformità” ai propri iscritti. La partecipazione a tali associazioni è libera e non è in alcun caso obbligatoria per svolgere la professione e, di conseguenza, l’iscrizione può esprimere un valore nel mercato del lavoro in funzione dell’autorevolezza dell’associazione.

Al fine di generare profili quanto più omogenei di professioni, la logica utilizzata per aggregare profili diversi all’interno di un medesimo Registro, SIMTUR ha adottato il formato della Nomenclatura e Classificazione delle Unità Professionali (NUP06) redatta da Istat in partnership istituzionale con Isfol, basato sul criterio di competenza visto nella sua duplice dimensione del “livello” (skill level) e del “campo” (skill specialization):

  • il “livello di competenza” è definito in funzione della complessità e dell’estensione delle mansioni, ovvero del livello di responsabilità e di autonomia decisionale che le caratterizza;
  • il “campo di competenza” coglie, invece, le differenze nei domini settoriali, negli ambiti disciplinari delle conoscenze applicate, nelle attrezzature utilizzate, nei materiali lavorati, nel tipo di bene prodotto o servizio erogato nell’ambito della professione.

Il criterio della competenza ha consentito di delineare un sistema classificatorio articolato su 2 livelli di aggregazione gerarchici denominati “Categorie“: gli associati che possono aderire al sistema di valutazione dei CFP e quindi attivare il percorso formativo per accedere alla prova di idoneità finalizzata al riconoscimento di “associato professionista senior” e all’inserimento nel Registro SIMTUR sono 2: “associato effettivo” e “associato junior“.

www.simtur.it

Un ecosistema con infiniti strumenti di comunicazione, relazione e rete.

Nessuno è un’isola. Nemmeno noi professionisti. Generiamo economia delle relazioni.

Unisciti a noi

Centinaia di professionisti associati

Non esitare. Invia subito la tua candidatura e diventa associato effettivo SIMTUR!

INVIA LA CANDIDATURA