Menu

Professionisti della mobilità

Progetti, piani, programmi, esperienze e competenze come opportunità al servizio del Paese. A partire dai territori montani e dalle aree interne più fragili, dove la mobilità dolce può davvero contribuire a modificare il futuro. Come nelle città, dove lo stress, l'ansia, il traffico, lo smog e il turismo di massa stanno mettendo in serio pericolo l'identità dei luoghi e delle comunità residenti.

Mobilità dolce

Verso forme di mobilità orientate alle esigenze dell'utente più fragile.

Città resilienti e sostenibili

Verso stili di vita, di consumo e di trasporto rispettose dei diritti delle generazioni future.

Economia della bellezza

Uno sviluppo economico virtuoso, a ripartire da fattori finora ritenuti inusuali o infruttiferi.

Turismo lento e responsabile

Contro ogni forma di overtourism, per restituire dignità al genio e al talento locale.

Mobilità dolce e turismo sostenibile

La Società Italiana Professionisti della Mobilità dolce e del Turismo sostenibile (SIMTUR) si riconosce nella definizione di “soft mobility”, ovvero nel concetto di mobilità "a impatto zero" - basata su trasporti non motorizzati che fanno ricorso esclusivamente alla forza umana, a piedi, a pedali, a remi - oppure con altre energie naturali o rinnovabili. Essa si propone come la forma di mobilità che viaggia alla velocità dell’utente più debole e più fragile, in sintonia con i luoghi e con l’ambiente, imperniata su alcuni principi fondamentali:

Treni storici turistici

Statuto SIMTUR

Professionisti della mobilità dolce e del turismo sostenibile, per generare nuovi modelli economici e sociali, per costruire un futuro migliore.

Regolamento SIMTUR

Il Regolamento contiene le norme attuative di tipo generale per la vita sociale della Società Italiana Professionisti della Mobilità dolce e del Turismo sostenibile. Ulteriori regolamenti interni potranno essere emanati dal Consiglio direttivo per la gestione di specifiche attività settoriali o inerenti attività relative agli Organismi dell’Associazione.

Mountain bike
Discesa del Tevere

Codice deontologico

I Soci tenuti alla adozione del presente codice deontologico sono tenuti al rispetto delle regole deontologiche in esso contenute. In caso di segnalazione accertata, comunque pervenuta, di comportamenti ritenuti in contrasto con i principi enunciati dal Codice Deontologico da parte di un Socio, questi è obbligato a sottoporsi al Giudizio del Collegio dei Probiviri. Le decisioni del Collegio sono vincolanti ed inappellabili..

Dove trovarci

SIMTUR è una associazione di categoria professionale a carattere tecnico, scientifico e culturale, costituita nel rispetto del Codice Civile, della Legge 14 gennaio 2013 n. 4 e della vigente normativa di settore.
Le Sedi sono diffuse in varie Regioni italiane:

Roma

TRASTEVERE
E ACCADEMIA CREATIVA
DEL TURISMO

Spoleto

SPOLETO-NORCIA
GREENWAY

Lecce

CICLOFFICINE
KNOS

Asti

TRA LANGHE
E MONFERRATO