Everything is connected!

Abbiamo imparato che esiste un rapporto tra ecologia ed economia, tra ambiente e lavoro, tra crisi ambientale e crisi sociale. Tutto è connesso: per accompagnare la transizione di cui il Pianeta ha necessità, nella prospettiva di un’ecologia integrale, ogni azione conta!

The butterfly effect

«Non potresti rimuovere un singolo granello di sabbia dal suo posto senza in tal modo … cambiare qualcosa in tutte le parti dell’incommensurabile tutto».

— Fichte, La vocazione dell’uomo (1800)

Fu Benjamin Franklin tra i primi ad offrire una prospettiva innovativa del mondo, modificando un proverbio che risale al XIV secolo, decisamente prima dell’identificazione dell’effetto farfalla:

“Per mancanza di chiodo si perse il ferro,
per mancanza di ferro si perse il cavallo,
per mancanza di cavallo si perse il cavaliere,
per mancanza di cavaliere si perse la battaglia,
per mancanza di battaglia si perse il regno,
E tutto per la mancanza di un chiodo a ferro di cavallo”.

Sebbene il concetto dell’effetto farfalla sia stato a lungo dibattuto, l’identificazione è attribuita a Edward Lorenz (1917-2008), meteorologo e matematico che negli anni ’50 – osservando che i modelli lineari erano inefficaci per prevedere il tempo – ha combinato con successo le due discipline per creare la teoria del caos.

In un esperimento per modellare una previsione meteorologica, inserì la condizione iniziale come 0,506, invece di 0,506127. Il risultato fu sorprendente: un minuscolo cambiamento delle condizioni iniziali aveva prodotto enormi implicazioni a lungo termine.
In conferenze e interviste, Lorenz spiegò che “una farfalla ha il potenziale per creare piccoli cambiamenti che, pur non creando un tifone, potrebbero alterarne la traiettoria“.

L’effetto farfalla, la teoria del caos, il determinismo, il libero arbitrio, il viaggio nel tempo, sono concetti che hanno attratto molte immaginazioni sin dalle loro scoperte. Oggi sappiamo che sono tutti interconnessi.

Le economie internazionali possono essere pensate come un unico sistema, in cui ogni parte influenza le altre. Proprio come l’atmosfera, l’economia è un sistema complesso in cui vediamo solo i risultati visibili: pioggia o sole, boom o crisi. E con l’avvento della globalizzazione e il miglioramento delle tecnologie di comunicazione, la società è ancora più interconnessa rispetto al passato, pertanto piccoli cambiamenti su scala locale possono produrre grandi cambiamenti su scala mondiale.

Piccole azioni che cambiano il mondo

Piccole azioni che cambiano il mondo

Oceani pieni di plastica, ghiacciai che si sciolgono, l’aria delle grandi metropoli sempre più irrespirabile. La lista è talmente lunga che non possiamo rimandare oltre un cambiamento dei modelli di produzione, di distribuzione e di consumo.

In attesa che i grandi della Terra trovino una soluzione comune per affrontare la sfida, ciascuno di noi può fare qualcosa per proteggere il futuro. Ecco 10 piccoli gesti quotidiani che possiamo fare per salvaguardare il Pianeta.

1. Ridurre il consumo di acqua

2. Usare meno l’automobile

3. Non sprecare energia elettrica

4. Ridurre il consumo di carne e pesce

5. Fare la raccolta differenziata

6. Fare una spesa “intelligente”

7. Ottimizzare il riscaldamento

8. Scegliere cosmetici e detersivi ecologici

9. riparare, riutilizzare, rigenerare, riqualificare, riciclare…

10. Leggere e sottoscrivere il Manifesto BioSlow e diventare associati SIMTUR

be green

Diventa associato per condividere nuove traiettorie di futuro!

Diventa Associato