Via degli Abati

PUBBLICATO IN DATA

4 Novembre 2018

NUMERO DI LETTORI

53

Scuola di turismo rurale

NOTIZIE PER CATEGORIE

eBook "Piccole Patrie"

Profili professionali

Board nazionale degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie
CONDIVIDI

L’Associazione “Via degli Abati” propone un itinerario francigeno di montagna che va da Bobbio a Pontremoli, con connessioni anche verso Pavia: la Via attraversa il territorio provinciale di Pavia e l’Appennino Tosco-Emiliano nelle province di Piacenza, Parma, Massa Carrara, attraversando i Comuni di Pavia, Broni, Castana, Canevino, Pometo, Caminata, Romagnese, Bobbio, Coli, Farini, Bardi, Borgotaro, Pontremoli.

Il tracciato, lungo circa 190 km, si snoda per sentieri, mulattiere, carrarecce attraversando valli e crinali per un dislivello complessivo di oltre 6000 metri. E’ segnato CAI (bande orizzontali con bianco e rosso), è georeferenziato ed è cartograficamente ben illustrato su quattro cartoguide scala 1/25.000 (italiano-inglese).

I tratti su strade asfaltate sono la minima parte, e soltanto nei pressi dei centri più importanti. All’interno del sito web potrete trovare tutte le informazioni che vi servono, dalla modalità di acquisizione delle cartine del percorso, alla traccia dello stesso su Google maps, alla lista delle accoglienze organizzata per chilometro di percorrenza, alla lista delle iniziative in corso, alle notizie di carattere storico, ecc.

Alcuni buoni motivi per camminare lungo la Via degli Abati

  • Scoprirai l’Appennino nella sua parte più naturale ed incontaminata;
  • Troverai storia e cultura;
  • Troverai buona cucina e ospitalità genuina;
  • Camminerai quasi esclusivamente su sentieri, mulattiere e carrarecce.

+INFO: Per saperne di più, visita il sito ufficiale

TORNA ALLA MAPPA DEGLI ITINERARI D’ITALIA

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone “Mi piace” è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce “Segui“.

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E’ sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno…

notizie connesse…