La Commissione Europea annuncia i candidati ai premi per la mobilità sostenibile 2019

1 minuti per leggere questa notizia

SCEGLI CATEGORIA

PUBBLICATO IN DATA

28 Febbraio 2019

NELLA CATEGORIA
POPOLARITÀ
CONDIVIDI
10 azioni per generare fiducia nel futuro

CATEGORIE

Future Talks + SIMTUR Live!

Profili professionali

Piccole Patrie
Econote
Urban Mobility Conference_banner

La Commissione europea ha presentato i finalisti del premio European Mobilty Week e il premio per la pianificazione della mobilità urbana sostenibile (SUMP), destinati alle autorità locali che dimostrano sforzi significativi nella promozione e nella pianificazione della mobilità urbana sostenibile.

I finalisti del premio EUROPEAN MOBILITY WEEK 2018 per le città più grandi sono:

  • Gdynia (Polonia), per il suo programma di attività che promuovono l’uso del trasporto pubblico;
  • Lisbona (Portogallo), per la promozione di una cultura della mobilità più sostenibile, con comunicazioni efficaci sia rivolte ai residenti che ai visitatori;
  • Palma (Spagna), per le giornate senza auto dedicate ad evidenziare la qualità e le funzioni dello spazio urbano che si potrebbe ottenere senza veicoli.
  •  

I Comuni più piccoli (meno di 50.000 abitanti) nominati finalisti sono:

  • Karditsa (Grecia), che realizza una serie di attività dedicate a bambini e disabili, promuovendo i benefici per la salute e la sicurezza del trasporto sostenibile;
  • Lindau (Germania), elogiata dalla giuria per la sua forte attenzione all’intermodalità;
  • Oliveira do Bairro (Portogallo), apprezzata per la vasta gamma di misure permanenti adottate, in forte sinergia con gli stakeholder locali.

La settima edizione del premio SUMP – dedicato alla pianificazione della mobilità urbana sostenibile – si è concentrato sull’intermodalità: l’uso di diverse modalità di trasporto durante lo stesso viaggio/spostamento. I finalisti di questa sessione sono:

  • L’eccellenza di Basilea (Svizzera) nella gestione delle problematiche transfrontaliere (situata vicino sia alla Germania che alla Francia), nonché l’approccio alla finanza e agli investimenti;
  • Il successo di Dresda (Germania) nella maggior parte dei suoi obiettivi SUMP, compresa una significativa diminuzione della quota modale dell’automobile;
  • L’eccellente approccio spaziale di Manchester (Regno Unito) negli ambiziosi obiettivi di condivisione modale e integrazione di nuove tecnologie.

Tutte le città sono state selezionate da un gruppo indipendente di esperti in mobilità e trasporti. I tre vincitori saranno annunciati durante una cerimonia a Bruxelles (Belgio) il 21 marzo 2019.

La Commissione europea rimane in attesa di un segno di vita dalle città italiane.