Mons. Giulietti nuovo vescovo di Lucca

PUBBLICATO IN DATA

19 Gennaio 2019

NUMERO DI LETTORI

92

Scuola di turismo rurale

NOTIZIE PER CATEGORIE

eBook "Piccole Patrie"

Profili professionali

Board nazionale degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie
CONDIVIDI

Auguri a don Paolo, il camminatore, nominato da papa Francesco vescovo di Lucca, nel cuore degli itinerari storici di pellegrinaggio che attraversano la Toscana.

Don Paolo viene da Perugia, dove è nato ed è stato fino a pochi giorni fa vescovo ausiliare della Diocesi di Perugia – Città della Pieve, ma nel mondo dei camminatori è noto per l’impegno con la Via di San Francesco e la sua passione per i pellegrinaggi a piedi, con mete che abbracciano l’Europa e il Medio Oriente.

«Il mio viaggio del cuore si chiama pellegrinaggio, ti cambia dentro a patto di lasciarti levigare dalla fatica, dagli incontri, dal tempo che scivola via in maniera diversa, e a patto di non ingoiare voracemente i chilometri in auto, pullman, treno o aereo, ma di macinarli lentamente, uno a uno, a cavallo, in bici o, preferibilmente, a piedi. Torni a casa che non sei più lo stesso». 

Promotore del pellegrinaggio a piedi, è assistente spirituale della Confraternita di San Jacopo di Compostela ed è un grande conoscitore degli itinerari percorsi da milioni di pellegrini ogni anno nel raggiungere le principali mete di spiritualità del continente europeo: ha percorso il Cammino di Santiago una quindicina di volte, ma anche la Via Francigena (che passa proprio per Lucca!), la Via Amerina, la Via Lauretana e il Cammino dell’Arcangelo da Benevento a Monte Sant’Angelo.

E verso i grandi santuari mariani di Lourdes, Fatima, Czestochowa e Loreto, come anche i percorsi verso Gerusalemme e i luoghi sacri di Terra Santa.
Senza certo dimenticare la Via di Francesco, il Consorzio Francesco’s Ways e la pubblicazione di guide per pellegrini.

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone “Mi piace” è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce “Segui“.

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E’ sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno…

notizie connesse…