Tutte le strade portano a Roma? Lo dice anche il Financial Times

PUBBLICATO IN DATA

8 Febbraio 2019

NUMERO DI LETTORI

77

Scuola di turismo rurale

NOTIZIE PER CATEGORIE

eBook "Piccole Patrie"

Profili professionali

Board nazionale degli Itinerari, delle Rotte, dei Cammini e delle Ciclovie
CONDIVIDI

Il viaggio di una giornalista del prestigioso giornale economico-finanziario del Regno Unito negli itinerari della Roma contemporanea.

La Grande Bellezza di Roma, ancor più dopo che il film di Sorrentino ha portato l’Oscar nella Capitale, incanta il Financial TimesOmnes viae Romam ducunt (tutte le strade portano a Roma) è l’incipit in latino del pezzo firmato da Maria Shollenbarger nella sezione “How to spend it”.

La giornalista americana traccia il suo itinerario nel “felice caos di alta cultura e cruda vita da strada, bellezza sacra e cauti affari”. E tra le strette vie di un “endlessly alluring” e “utterly bella figura-obsessed” centro storico, la Shollenbarger segnala locali e caffè, shop, gallerie d’arte contemporanea e il museo MaXXI.
Per una tappa fuori porta, il consiglio riguarda il Resort Vallefredda: febbraio e gennaio i mesi più tranquilli per una gita a Roma, maggio e il tardo settembre i mesi ideali, agosto da evitare, dice il Financial Times.

Omnes viae Romam ducunt, the saying goes: all roads lead to Rome. Medieval scholars purportedly coined it to explain how diverging paths of inquiry would lead to a single conclusion, but ancient history more than backs up the literal statement. (Well, sort of; at the height of the Empire, all major roads in fact radiated out from Rome, to its various vanquished territories.) Cut to 2014, and the urbs caput mundi is a happily chaotic jumble of high culture and gritty street life, sacred beauty and canny commerce.

Financial Times

+INFO: leggi l’articolo completo sul sito del Financial Times

 

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone “Mi piace” è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce “Segui“.

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E’ sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno…

notizie connesse…