I registri costituiscono lo strumento con cui viene riconosciuto il possesso di determinati requisiti previsti per specifici profili professionali, a disposizione degli enti pubblici, delle autorità locali, delle imprese e dei cittadini. L’inserimento in uno dei registri interni è prerequisito per l’ottenimento dell’Attestato di qualificazione professionale rilasciato ai sensi degli art. 4, 7 e 8 della legge 4/2013.

SIMTUR istituisce Registri nazionali di professionisti che possono richiedere l’iscrizione dimostrando di aver acquisito le fondamentali competenze multidisciplinari di progettazione integrata di percorsi e infrastrutture con nozioni di diritto e di legislazione specifica del settore della mobilità dolce e, altresì, fornisce una qualificazione di eccellenza a professionisti che, progettando e strutturando itinerari e percorsi quali principali biglietti da visita di ogni identità locale, intendono essere veri e propri ambasciatori del patrimonio e della cultura italiana, intesa anche come capacità d’ingegno e produttiva, nell’agricoltura e nell’artigianato, per lo sviluppo di un turismo sostenibile.

I. SIMTUR intende proporsi come espressione unitaria dei professionisti che esercitano la propria attività attraverso la qualifica di “Esperto di Mobilità Dolce e Turismo Sostenibile SIMTUR”, certificando l’apporto di competenze e di esperienze specifiche e operando per valorizzarle nel rispetto di regole deontologiche che agevolino la tutela degli utenti nel rispetto delle norme sulla concorrenza (Art. 1 Legge 4/2013).

I Registri interni costituiscono un Marchio di Garanzia che attesta il possesso dei requisiti di conoscenze, abilità e competenze previsti per i profili professionali a cui fanno riferimento e sono a disposizione degli Enti pubblici, degli Operatori privati e del pubblico.

La Società Italiana Professionisti Mobilità Dolce e Turismo Sostenibile ha costituito tre registri interni denominati “Registri SIMTUR”, uno per ciascuna area di riferimento:

  1. Registro Esperti e Consulenti (REC)
  2. Registro FOrmatori (RFO)
  3. Registro Promotori e Animatori (RPA)

A tali Registri possono accedere solo i professionisti che dimostrano di possedere conoscenze, abilità e competenze specifiche in uno dei tre settori.

Solo i professionisti presenti nei Registri possono appartenere alla categoria di Soci senior e potranno essere autorizzati, nel rispetto e nei limiti della normativa vigente, ad utilizzare il riferimento all’Associazione come Marchio di Qualità dei propri servizi.

In funzione delle competenze maturate e della propria attività professionale, è possibile chiedere l’inserimento in uno o più Registri, secondo i seguenti criteri di ammissione:

Registro Esperti e Consulenti (REC)

Per l’inserimento in questo Registro è necessario possedere, in alternativa, almeno uno dei seguenti requisiti:

  • aver frequentato uno dei percorsi formativi di specializzazione riconosciuti da SIMTUR;
  • titolo di laurea nel settore della mobilità dolce o del turismo sostenibile e almeno 5 anni di comprovata esperienza operativa nel settore turistico, in qualità di esperto o consulente;
  • almeno 10 anni di comprovata esperienza operativa nel settore della mobilità dolce o del turismo sostenibile in qualità di esperto o consulente.

Registro Formatori (RFO)

Per l’inserimento in questo Registro è necessario (in alternativa):

  • essere inserito in uno dei registri formatori riconosciuti da SIMTUR;
  • titolo di laurea in una qualsiasi delle materie di sviluppo della mobilità dolce o del turismo sostenibile e almeno 5 anni di comprovata esperienza come formatore in materie di interesse per il settore della mobilità dolce o del turismo sostenibile;
  • almeno 10 anni di comprovata esperienza come formatore in materie di interesse per il settore della mobilità dolce o del turismo sostenibile.

Tale Registro comprende anche le figure della filiera della formazione, comprese le figure di progettista, tutor e amministrativo.

Registro Promotori e Animatori (RPA)

Per l’inserimento in questo Registro è necessario (in alternativa):

  • aver frequentato uno dei percorsi formativi di Alta Specializzazione riconosciuti da SIMTUR;
  • titolo di laurea e almeno 5 anni di comprovata esperienza operativa nella qualità di Operatore della mobilità dolce o del turismo sostenibile;
  • almeno 10 anni di comprovata esperienza operativa nella qualità di Operatore della mobilità dolce o del turismo sostenibile.

L’Associazione si riserva di richiedere al candidato che richiede l’accesso ad uno dei Registri SIMTUR ogni ulteriore documentazione integrativa e/o ogni chiarimento necessario, anche mediante convocazione diretta, nell’ambito della valutazione della richiesta presentata.

I corsi esterni riconosciuti da SIMTUR devono essere strutturati sulla base di schemi di riferimento che definiscono in modo puntuale e formale i requisiti di conoscenza, abilità e competenze in uscita dei professionisti, in conformità a specifiche norme tecniche UNI, se esistenti, o elaborati in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) oppure a modelli internazionali quali: il modello e-CF 3.0 (European e-Competence Framework) e il modello ESCO (European Skills, Competences, Qualifications and Occcupations), laddove ammissibili.

Per l’inserimento in uno dei registri SIMTUR, il Socio dovrà necessariamente aderire al Codice deontologico adottato dall’Associazione e al Programma di formazione continua.

La qualifica di “Esperto di Mobilità Dolce e Turismo Sostenibile SIMTUR” prevede inizialmente 3 specifici profili professionali, contraddistinti da altrettanti percorsi formativi:

  1. Esperto di progettazione di percorsi di mobilità dolce;
  2. Ecomobility manager;
  3. Animatore e promotore di circuiti e filiere di Mobilità dolce e di Itinerari di Turismo sostenibile.

INSERISCI UN TUO COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui