I cittadini “scienziati” tornano in azione con il City Nature Challenge

Dal 30 aprile al 3 maggio si svolge la nuova […]

[wtr-time]
Contributo letto da 53

Dal 30 aprile al 3 maggio si svolge la nuova edizione della City Nature Challenge, iniziativa internazionale che registra le osservazioni naturalistiche di flora e fauna selvatica effettuate dai cittadini.

L’iniziativa è nata nel 2016 come sfida tra due metropoli americane – San Francisco e Los Angeles – promossa da due prestigiosi istituzioni: la California Academy of Sciences e dal Natural History Museum.
All’edizione 2021 parteciperanno oltre 350 città di 38 Paesi. In Italia l’iniziativa coinvolge 15 realtà che aderiscono al “Cluster Biodiversità Italia”.

Come si partecipa

Partecipare è semplice, come spiegano i coordinatori del cluster, Antonio Riontino e Alessandra Flore, responsabile del dipartimento di Scienze naturali del Cesab: «Nei giorni della challenge puoi esplorare il territorio in cui vivi, o prendere parte alle escursioni in natura organizzate dagli enti, scattando foto della flora e fauna selvatica con il tuo smartphone o con la tua fotocamera digitale». Le foto si possono essere caricate sulle 2 piattaforme specializzate per i naturalisti, iNaturalist o Natusfera.

Dal 4 al 9 maggio, con l’aiuto degli esperti naturalisti e scienziati di tutto il mondo, saranno identificate le specie fotografate. Il 10 maggio saranno annunciati e pubblicati i risultati a livello mondiale sul sito ufficiale citynaturechallenge.org

Natusfera

Dove in Italia

L’iniziativa coinvolge le città che aderiscono al “Cluster Biodiversità Italia”:

  • Trinitapoli (BT), con ente CEA- Casa di Ramsar;
  • Bari, con ente WWF Levante Adriatico
  • Cisternino (BR), con ente Antropia Associazione-CEA Cisternino
  • Lecce, con ente WWF Salento
  • Manduria (TA), con ente Riserve naturali regionali orientate del litorale tarantino orientale
  • Taranto, con ente WWF Taranto
  • Milazzo (ME), con ente MuMa – Museo del Mare
  • Catania, con ente Ente Fauna Marina Mediterranea
  • Napoli, con ente Città della Scienza
  • Massa Lubrense (NA), con ente Area Marina Protetta di Punta Campanella
  • Procida NA), con ente Area Marina Protetta del Regno di Nettuno
  • Portofino (GE), con ente Outdoor Portofino
  • Trento, con ente MUSE–Museo delle Scienze
  • Trieste, con ente WWF Trieste
  • Bolzano e Brunico (BZ), con ente Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige.

+INFO: per informazioni sul “Cluster Biodiversità Italia”, contatta CESAB Centro Ricerche in Scienze Ambientali e Biotecnologie.

altre notizie next

0
Climate Change Actions

Aria

Strategie e azioni

Strategie e azioni: cosa fa SIMTUR e cosa puoi fare tu!

ARIA

Acqua

Strategie e azioni

Strategie e azioni: cosa fa SIMTUR e cosa puoi fare tu!

Acqua

Terra

Strategie e azioni

Strategie e azioni: cosa fa SIMTUR e cosa puoi fare tu!

Terra

movability

Next | nuove ecologie
Earth Overshoot Day
European Mobility Week
Bioslow - Patto per la bellezza e la felicità
50+50=0x2050
Rotte blu come vie verdi
Salviamo il paesaggio
PCTO
Piccole azioni che cambiano il mondo
piccole patrie
Board nazionale degli Itinerari
Meeting - Future talks
Days Out - circuito primaverile outdoor
Premio Go Slow
SIMTUR live!

scopri 10 azioni

Scopri 10 modalità di attivazione nell’universo SIMTUR

Scopri