Piano della mobilità ciclabile

Il Biciplan è il piano urbano della mobilità ciclistica, che definisce gli obiettivi, le strategie e le azioni per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto, sia per le esigenze quotidiane sia per le attività turistiche e ricreative, con la finalità di migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana, la qualità della vita e la salute dei cittadini.

La redazione del Biciplan non ha un obiettivo limitato alla pianificazione di piste o corsie ciclabili e delle loro modalità realizzative, ma traguarda un obiettivo più ambizioso: realizzare città ciclabili e riconoscere le potenzialità e il ruolo della bicicletta nella realizzazione di città più sostenibili, più sane e più inclusive.

Il Biciplan urbano o metropolitano sviluppa e specifica obiettivi che in generale sono già stati definiti nel PUMS:
– integrare il sistema della mobilità dolce con gli altri sistemi di trasporto pubblico e privato;
– promuovere e intensificare l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane, sia per le attività turistiche e ricreative;
– migliorare la sicurezza di ciclisti e pedoni.

progettare per le persone, non per le automobili

Nel 2018, con legge n. 2, la Direzione generale per i Sistemi di trasporto ad impianti fissi e il Trasporto Pubblico Locale del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (MIT) ha redatto le linee guida per la redazione e l’attuazione dei Biciplan.

I Biciplan sono finalizzati a definire gli obiettivi, le strategie e le azioni necessarie a promuovere lo sviluppo di tutti gli aspetti legati alla ciclabilità, dunque ad intensificare l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane, sia per le attività turistiche e ricreative e a migliorare la sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

Gli obiettivi generali indicati dalla legge 11 gennaio 2018, n. 2 sono:

  • migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana

  • tutelare il patrimonio naturale e ambientale

  • ridurre gli effetti negativi della mobilità in relazione alla salute e al consumo di suolo

  • valorizzare il territorio e i beni culturali, accrescere e sviluppare l’attività turistica, in coerenza con il piano strategico di sviluppo del turismo in Italia, con il piano straordinario della mobilità turistica e secondo quanto previsto dalla legge in materia di ferrovie turistiche

Collabora / Chiedi supporto

temi e obiettivi

dalle linee guida ministeriali

contenuti fondamentali del Piano

  • sviluppare la visione di medio periodo del Biciplan

  • analisi territoriale: point of interest (POI), mobilità, sicurezza e incidentalità

  • partecipazione: ascoltare e raccogliere le istanze di tutti

  • definire un quadro di azioni possibili, concrete e realizzabili

  • disegnare i “corridoi” della ciclabilità

  • enunciare i criteri progettuali

  • enunciare i criteri progettuali

  • determinare la rete portante

  • garantire l’accessibilità e l’inclusione

  • comunicare il piano

  • monitorare l’attuazione del biciplan

  • marketing per il cicloturismo

mobility management

al fianco delle organizzazioni che pianificano la mobilità

PUMS

Assistenza e supporto nella redazione di Piani Urbani della Mobilità Sostenibile

Scopri di più

PSCL

Analisi ed elaborazione di Piani degli Spostamenti Casa/Lavoro e Scuola/Lavoro

Scopri di più

BICIPLAN

Piani di fattibilità e progettazione di Biciplan, mobilità ciclabile e cicloturismo

Scopri di più