Era il 2009 quando Co.Mo.Do propose ad un partenariato di impegno civile la sottoscrizione della “Carta di Roma“, una risoluzione a favore della mobilità dolce come tutela del paesaggio e del patrimonio ferroviario storico italiano.

Come un’onda lunga che viaggia su binari antichi, si celebrava allora la Giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate, con decine di eventi in tutto il Paese – isole comprese – dedicati alla riscoperta del patrimonio ferroviario, con un preludio il 23 febbraio a Roma con un convegno intitolato “Paesaggio e Ferrovie”, cui parteciparono Società Geografica Italiana, Associazione Italiana Greenways, WWF Italia, Legambiente, Italia Nostra, Touring Club Italiano, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, AIGAE, CAI – Club alpino italiano, Ferrovie Turistiche Italiane e tante altre realtà nazionali e territoriali.
Il documento redatto nel 2009 aveva i seguenti obiettivi:

  • tramandare alle giovani generazioni il valore e l’importanza della ferrovia come mezzo di trasporto sostenibile
  • promuovere la conoscenza del patrimonio storico delle ferrovie italiane
  • spingere alla riattivazione, come ferrovie turistiche, delle piccole ferrovie soppresse o scarsamente esercitate
  • incentivare l’uso della ferrovia come vettore di mobilità dolce (Treno+Bici, Trenotrekking, ecc.)
  • stimolare il recupero delle ferrovie definitivamente abbandonate sotto forma di percorsi ciclopedonali.

La Carta di Roma 2019: una nuova visione della mobilità dolce

SIMTUR - una nuova visione della mobilità dolce

A dieci anni da quel documento, SIMTUR propone un aggiornamento e una nuova visione della mobilità dolce, che tenga conto del tempo trascorso, delle nuove tecnologie, dell’avvento di sistemi di trasporto elettrici, delle energie rinnovabili, delle competenze innovative che sono emerse per qualificare progetti di rigenerazione urbana e territoriale, nonché per pianificare itinerari, percorsi, cammini e ciclovie.

INSERISCI UN TUO COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui