La visione di SIMTUR si traduce in una campagna permanente volta a realizzare un’economia prospera, competitiva e inclusiva, a impatto climatico zero entro il 2050: 50% di mobilità ciclistica e 50% di mobilità elettrica per un pianeta più pulito per tutti!

La proposta di un’Italia che possa avere un ruolo guida nella cura della casa comune, investendo in soluzioni tecnologiche innovative ma realistiche, coinvolgendo i cittadini e armonizzando gli interventi per garantire equità sociale per una transizione giusta.

La campagna sostiene l’esigenza di politiche pubbliche mirate a:

  • adottare una mobilità pulita, sicura, connessa, condivisa e «on demand»;
  • sostenere un’urbanistica rigenerativa degli spazi pubblici che privilegi piste ciclabili e percorsi pedonali sicuri, traiettorie di «ecomobilità personale» e trasporti pubblici «puliti»;
  • incentivare la transizione ecologica con stimoli e incentivi all’adozione di stili di vita e di trasporto attivi e privi di emissioni;
  • favorire l’impiego dell’elettricità e delle energie rinnovabili per decarbonizzare;
  • sviluppare infrastrutture di rete «smart», intelligenti e interconnesse;
  • riconoscere l’economia circolare come fattore chiave della competitività e della riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Come aderire

Ci sono varie modalità semplicissime per aderire, a titolo individuale o collettivo:

ADESIONE INDIVIDUALE

  • sottoscrivere la petizione online;
  • puoi anche scegliere di diventare attivista, aderendo (gratuitamente) alla Community visio2050;
  • fare una scelta forte: diventare socio SIMTUR, come “effettivo” o anche soltanto come “aderente” (scegli la categoria più conforme alle tue aspettative consultando la pagina dedicata).

ADESIONE COLLETTIVA

  • entrare in contatto manifestando la volontà di aderire come associazione, comitato, cooperativa, consorzio o altro ente collettivo, pubblico o privato;
  • richiedere il kit informativo e impegnarsi a diffondere la visibilità della campagna attraverso i propri strumenti di comunicazione.